kitesurf marsala

kitesurf viaggi

kitesurf fondi, terracina

BANNER DISPONIBILE, PER MAGGORI INFO POTETE CONTATTARE IL NUMERO 0640049423 - redazione@kitesurfing.it 

Ulteriore sicurezza per i principianti

Vista Combinata Vista Piatta Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
Risultati 1 - 20 su 40.
di 2
Ho letto (o mi hanno detto, non ricordo) che è bene mettersi a valle (rispetto al vento) per non dare disturbo ai kiters.
E' giusto perchè è pericoloso scontrarsi con 2 vele.
Ma dopo che mi sono fatto male sbattendo contro un paletto della recinzione ho ragionato un pò.
C'era qualcosa di non rapportato bene.
E' molto difficile che 2 vele si incrociano sulla sabbia e tirare in quanto normalmente l'alziamo, si entra in acqua e si parte e viceversa.
Mentre sbattere contro un paletto, una costruzione cementificia ecc. son proprio caxxi!

Infine

Se 2 ali si scontrano va a finire che litigano (oppure si scusano) ma è un evento molto evidente per cui è bene mettersi a valle se si è principianti.
Mentre se si fa male da soli diciamo . . . è successo sia x colpa di una raffica o per un qualche errore del kiter ma poi finisce qui.

Riguardo a mettersi a valle, a Campo di mare non lo potevo sistemarmi perchè c'erano kiters sia a destra sia a sinistra!
E così mi sono messo in una zona con meno densità che però c'era lo stabilimento (grande errore ma è perchè nessuno me l'aveva detto e non ci pensavo).

Tutto ciò mi ha fatto riflettere un bel pò e ho trovato come risolvere la cosa che però bisognerebbe mettere, diciamo, come regolamento nei vari istituzioni IKO, AKI, ICI, IMU ecc. (ops, cancellate ICI e IMU) affinchè i principianti rischino di meno.

Il sistema è molto semplice, secondo me.
Sono sufficienti 2 paletti (Verde e rosso) rimovibili però ben visibili magari anche da 30 metri dalla riva in modo da far vedere ai kiters la posizione in cui si trovano.
Il paletto verde indica il punto in cui entrare in acqua.
Il paletto rosso indica che è bene rientrare sulla sabbia (non urgentemente, naturalmente) per via della presenza di stabilimenti, zone vietate ecc.

Questo sistema ha anche il vantaggio che tutti si muovono a rotazione diminuendo la probabilità che si scontrano.

A seconda della zona e direzione del vento si deciderà la distanza dei 2 paletti che comunque non deve essere inferiore a un tot di metri (io direi 100 metri anche se forse è corto se il vento è più frontale che laterale).
Non credo che 100 metri su 500 metri sia troppo, a mio parere.

Secondo me tutto ciò non può recare disturbo agli esperti che possono partire dove vogliono perchè sanno allontanarsi velocemente.
Se si lamentano che i pivelli hanno più acqua bè, non direi proprio visto che possono andare anche a 500 metri dalla costa, allontanarsi anche di 1 km dallo stabilimento sia a destra sia a sinistra!

Se cè un corso?
Direi di mettersi a monte sopra il paletto verde in quanto solitamente sono fermi e cè sempre l'istruttore a intervenire in caso di problemi mentre i principianti sono soli e quindi possono essere trascinati.

Ora rimane il problema dell'effettiva applicazione del regolamento.
Cioè chi lo fà?
Direi le scuole locali che conoscono bene la zona.

Tutto quanto scritto finora è una mia idea quindi possono modificare o usare un sistema completamente diverso affinchè i principianti non rischino inutilmente come è successo a me.
Ah, naturalmente scrivo non per incolpare l'inosservazione della sicurezza ma solo di sperare che applichino in tutta pace.

Spero che i vari istituzioni leggano questo topic e ci studino sopra anche perchè è uno sforzo davvero trascurabile, è sufficiente ai nuovi allievi come muoversi seguendo i paletti e infilare i paletti ogni giorno e basta.
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
17/06/13 9.54 come risposta a Stefano Scrignoli.
Erpiotta sono davvero contento che ti sei rimesso e che alla fine tutto è andato per il meglio... è giusto iniziare a ragionare un pò sul tema della sicurezza e probabilmente è vero che lo spot dove sei uscito non è dei più semplici.. ma dubito fortemente che si possano creare dei "codici della strada" fatti con segnaletica e paletti e poi che vengano rispettati da tutti... in alcuni spot questo esiste ma molto probabilemte si è creato per un discorso di rispetto dei bagnanti, quindi fondamentalmente utile in estate, poi in inverno le cose cambiano. In altri posti larghi e sabbiosi basta solo posizionarsi sottovento ai bagnanti, chi è principiante sottovento agli esperti e tutti sono felici...o almeno sembrerebbe, poi arriva il figo che monta in mezzo ai bagnanti, con la birra, alza l'ala sempre con la birra sta li in mezzo a bagnanti e bambini con l'ala alzata, finisce la birra e parte... quello che voglio dirti è che eliminare tutto ciò è una causa persa in partenza, in 10 anni che frequento il mare è sempre stato così, c'è sempre stato chi se ne fotte, molti ancora ne arriveranno, ogni anno ci saranno nuovi che se ne fottono e per quanto tu cerchi di rispettare e far rispettare le regole alla fine puoi solo arginare, magari prendendo a pedate nel sedere chi non le rispetta, regole che mettono a repentaglio la vita dei bagnanti, perché guarda che per il resto PURE GLI ESPERTI che dovrebbero dare un certo esempio se ne fottono e magari a volte sono i primi a buttarti la vela addosso durante una manovra a 3 cm dal bagnasciuga... qui sul forum si cerca di dra qualche consiglio utile su vari argomenti tra cui anche la sicurezza, ma è semplicemte un luogo di scambio di idee, non c'è la pretesa che tutti leggano o che si adattino... fai il corso, prendi quel kite piuttosto che un'altro, esci qui e non li, il vento dovrebbe essere tot, ecc. Spento il pc ogniuno esce e fa e farà quello che meglio crede, è e sarà sempre così, credimi... se vuoi un consiglio adoperati affinchè tu non metta in repentaglio la tua sicurezza e quella degli altri, fatti un'assicurazione e cerca di mettere in pratica qualche consiglio che ti è stato dato unito alla tua esperienza e vedrai che le cose andranno perfettamente, sarà solo divertimento!!! emoticon
Basta scervellarti sull'impossibile e mettiti sotto con la pratica, esci in zone sicure e tranquillo che se sei una persona rispettosa non darai fastidio a nessuno anche se 2 kite si incrociano, cosa che ho visto capitare parecchie volte, non succede nulla, ci si scusa e si prende una birra insieme è sempre stato così... i fessi sono quelli che si sentono subito superiori a tutti e credono che loro sono capaci di fare tutto da soli, uscire da soli, imparare da soli, montare ed alzare dove dicono loro, ma è gente che in acqua dura veramente poco, massimo una stagione poi scompare e va a rompere i coxxioni da altre parti!!! emoticon
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
17/06/13 10.41 come risposta a Biagio Spada.
Leggendo le risposte da varie fonti ho visto che non cè niente da fare anzi più se ne parla e più ci si mettono in mezzo gli ambientalisti e altri contro di noi anzichè contro davvero deturpa qualcosa come gli stabilimenti abusivi!
Alla fine conviene seguire il tuo consiglio, Kinesurf.
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 11.09 come risposta a Stefano Scrignoli.
Ciao Piotta. Ho letto in giro e mi spiace immensamente che Tu ti sia fatto male. Ti avevo però avvertito sulla estrema pericolosità della tua impreparazione, e sulla necessità di essere estremamente padroni della tecnica di pilotaggio della vela prima di procedere a step ulteriori. Purtroppo hai scelto di dare retta alle persone sbagliate.
1) La prima regola del kitesurf: NON AVERE MAI OSTACOLI SOTTOVENTO tu non l'hai rispettata.
2) nel momento della difficoltà invece di azionare il QR hai tentato in tutti i modi di riprendere la situazione, indice di ignoranza delle regole base del kite.
3) Non si esce in spot affollati quando a malapena si riesce a tenere una barra in mano.
4) campo di mare non è spot facile. L'acqua diventa immediatamente profonda, il mare alza un chop di almeno una metrata che rende le cose più difficili. Vi è una concentrazione di kiters veramente elevata, e di maleducati/sboroni senza pari, motivo per cui non ci vado mai.
Inoltre hai dato retta a persone che praticano il kitesurf a livello poco più che ludico. 100 pareri di praticanti NON valgono nulla te lo assicuro.
Hai pagato, me ne dispiace immensamente, un caro prezzo. Ora il modo migliore per procedere è recuperare e guarire, smettendo di dar retta a gente "praticona", il kite è roba seria ed il suo insegnamento soprattutto. Scherzare va benissimo, non con la propria pelle.
LA MIGLIORE USCITA E' QUELLA CHE NON FAI
a) quando il vento è troppo forte oppure "onshore" / "offshore"
b) quando lo spot è troppo affollato e tu non sei in grado di toglierti rapidamente dalla calca
c) quando il mare è troppo impegnativo
d) quando le tue condizioni fisiche non sono ottimali (mal di schiena, febbre, influenza)
e) quando il vento è troppo scarso oppure troppo forte per la vela in tuo possesso
Ti ho tirato le orecchie. Ho insegnato il kitesurf a parecchi, nessuno ha mai avuto problemi. Anche ai miei familiari, compresi i miei figli. Ho sempre insegnato a guardare il mare e la situazione e POI ad armare. La pazienza è una grande virtù, rinunciare ad una uscita può voler dire una uscita migliore la prossima volta. Se il kite è divertimento farsi male non è affatto divertente e posso assicurarti che tra caviglie rotte, spalle spaccate, costole rotte ed anche cose molto peggiori di gente che si è fatta male ne conosco parecchia. Quasi tutti si sono fatti male per loro colpa esclusiva.
Quando vuoi hai la mia mail, non mi sembra di aver mai chiesto denari a nessunoemoticon
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 15.46 come risposta a Marco Amidani.
1) Qui, prima dell'incidente ero caduto in equivoco. Avevo capito che non ci devono essere nessuna persona sottovento in acqua mentre la si pratica.
2) QR che è? Sarebbe il dispositivo per avvisare gli altri? Bè, in quel caso non serviva visto che stavo sull'asciutto
3) Certo che bisogna essere bravi a controllare la barra anche mentre scivoliamo sulla sabbia.
4) Quel giorno non c'era proprio nessun chop! Max 20 cm ma niente di che e quindi il mare era perfetto. Certo che avere la sabbia sotto i piedi aiuta a infilare i piedi nella tavola.

Dopo che ho letto il resto che hai scritto mi è venuto il dubbio che tu abbia scritto in generale e non per quell'incidente che ho avuto quindi mi fermo qui.

Comunque sia a ottobre un mio amico mi vuole insegnare per bene perchè avevva il dubbio che mi sia sfuggito qualche regola.
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 15.54 come risposta a Stefano Scrignoli.
Esiste un dispositivo d'avvisare gli altri prima di ammazzarsi e sflacellarsi da qualche parte? L'ho mai saputo... anche perche' avresti tempo d'avvisare gli altri e non di salvarti la pelle a te.... emoticon
Credo lui ti volesse dire che sganci il gancio del trapezio ma non in modo tradizionale.. con lo sgancio di emergenza/rapido che si apre velocemente e molla giu la vela in quanto resti attaccato al leash.

Al di la di questo io ho visto 1 episodio di un pro con ala in loop trascinato sulla spiaggia a faccia in giu e quindi gancio del trapezio che annaspava sulla spiaggia con tutto il peso del kiter sopra: e li' come lo fai lo sgancio rapido? Come puoi in quella situazione arrivare con la mano in quel punto visto il trascimento, il peso del kiter e la pericolosita' dell'operazione di trascinamento?

In quel caso dopo un po' di strascicamento il kiter e' riuscito a staccare.. e finalmente il kite se n'e' andato per conto suo atterrandosi e fermandosi. Pero' intanto le chiappe gli sono venute belle rosse dallo spavento...
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 15.57 come risposta a Andy Iceberg.
Ah, sarebbe lo sgancio rapido.
Mi imbroglio facilmente con le scritte in inglese e le sigle.

La stavo facendo al terzo tentativo ma non ho avuto il tempo.
Certo che in quel caso dovevo farlo subito (non sempre conviene come ad esempio mentre si vola causato da un vento ascensionale).
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 17.12 come risposta a Marco Amidani.
il kite è roba seria ed il suo insegnamento soprattutto


hai ragione dart, 350 euro per un corso di otto ore teorico/pratiche per essere inseriti in un gruppo di sei persone che tra bestemmie e parolaccie dell'istruttore vengono lasciati alla fine delle ben otto ore a loro stessi senza rimorsi di nessun genere.
ormai siamo tutti dei polli da spennare.................. possibile che un corso di otto ore costi come una vacanza di una settimana? e che corso è da primario in clinica privata? o il mio istruttore è Youri Zoon?
vedo in spiaggia vele preistoriche, con sistemi di sicurezza arcaici e condotte da arroganti e maleducati ragazzotti prepotenti.
Allora si esce con vento dritto da mare, strasovrainvelati, tra i bagnanti, si deve per forza invertire sottoriva e le precedenze vanno a farsi fot...e.

vi lascio con una domandina, quanti a fine corso conoscono il selfrescue?
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 18.11 come risposta a Stefano Scrignoli.
Hai giocato troppo a monopoli!!!!!!!!!
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 18.47 come risposta a Claudio Mei.
350 euro in un corso di 6 persone x 8 ore non è un corso ! ci possono anche stare le 6 persone l'importante è che ad ogni istruttore ci sia un solo allievo con la vela in aria, gli altri guardano e poi a turno provano... in questo caso dubito che il corso possa durare 8 ore, magari 8 ore nette con la vela in aria per ciascuno ma credo siano comunque insufficienti ad imparare ad uscire in sicurezza...
secondo me un buon corso dovrebbe essere organizzato con max 2 allievi, uno guarda l'altro prova, nel frattempo l'istruttore spiega gli errori e poi si inverte, le uscite dovrebbero essere di 5-6 per 4 ore ( 2 per ogniuno) con la vela in aria,più tutto il tempo per le cose teoriche, in ogni caso si sarà parlato mille volte delle regole per uscire in sicurezza quindi credo che un corso base dovrebbe essere di almeno 30 ore in totale ogni 2 allievi... a conti fatti 350x2 sono 700 euro che per 30 ore sono 23 euro l'ora... emoticon
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 18.51 come risposta a Claudio Mei.
Io ho fatto il corso da 300E e nulla mi e' stato menzionato in merito a serfrescue, ho scoperto qui che esisteva, ho guardato video.. e vorrei replicarlo con l'aiuto di qualche amico che mi da' una mano che lo sa gia' fare.

Nemmeno mi sono stati insegnati i segnali tipici convenzionali per alzare l'ala, abbassarla, etc etc

Nulla di tutto questo. E la scuola che ho fatto e' di un personaggio... al top. Niente certificato corso, niente ricevute, il nulla assoluto.

Non aggiungo altro. Ma gira e rigira in ogni discussione qui finiamo e tutti si accodano.

La scuola di kite fa molto ma molto business.... e forse anche qualche ferito (se non anche peggio) ma questo passa in secondo luogo.

P.S.1 Un mio amico ha fatto dopo il corso base ANCHE il corso avanzato. Da tutt'altra parte, scuola Iko, etc etc. Non e' contento nemmeno di questo per come lo hanno assistito e trattato in generale. Ha finito il corso e ancora non e' indipendente a partire, bolinare, etc. etc. Quindi con 600/700E ancora in kite non si e' operativi.

P.S.2 Il corso che ho fatto io da 300E era solo per me, non di certo in gruppo. Il risultato non e' cambiato da quel che si dice pero' qui sopra.
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 22.30 come risposta a Stefano Scrignoli.
QR cioè quick release o sgancio di emergenza. Hai mai sentito parlare di riflesso di sgancio ? Sicuramente no. Un corso ben fatto dovrebbe preparare a molte cose, soprattutto la gestione delle emergenze. Un corso si paga come tutte le cose, se vi sono istruttori incapaci non è colpa sicuramente mia. Ma andare in acqua con le dritte di amici o peggio pareri da forum espone a rischi molto molto seri spesso sottovalutati . Sono istruttore FIV se non lo avessi capito amo il Kite ma ritengo che la serietà e la sicurezza vadano messe al primo posto, appesa a quel gancio ci sta la tua vita
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
20/06/13 23.03 come risposta a Marco Amidani.
mmmm... riflesso di sgancio?
Dici che è buona cosa?
A me sembra sia meglio il contrario perchè se ad esempio all'improvviso si crea un vento ascensionale che ci fa decollare verticalmente e in un attimo ci troviamo in aria e in tal caso non conviene attivare il QR che altriment ci si spiaccica al suolo.
A me, magari sbaglio pure, sembra sia meglio valutare e intervenire subito a seconda della situazione in cui ci si trova.

Con tutto ciò che ho scritto, naturalmente è per capire meglio, non per dirti che tu hai sbagliato.
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 9.24 come risposta a Stefano Scrignoli.
non è che ad ogni uscita ti becchi la corrente ascenzionale (sono situazioni particolari che avvengono in zone particolari), piuttosto il rafficone è molto più probabile, ma in ogni caso non bisogna mai stare con la vela alzata se non per uscire subito a mare, si alza la vela sempre dalla parte del mare e si tiene bassa e non allo zenith (lo vedo fare praticamente sempre a tanti "praticanti" estivi....)e comunque sempre verso il mare. in ogni caso è sempre meglio sganciare subito, nel coso in cui hai perso il controllo dell'ala e stai a terra o a riva e la vela va in loop c'è troppo rischio di fare danno se cerchi di riprendere l'ala, meglio sganciare... la cosa ovviamente cambia se sei già in acqua in sicurezza, cerchi di riprendere l'ala... inoltre il rafficone che ti spara in aria a 20 metri di altezza può capitare ma una cosa è uscire con una vela piccola e gestibile una è con una vela grossa, cosa che dico sempre quando a voi principianti vi consigliano di iniziare con le 12 metri, piuttosto che dirvi di prendere una 9-10 e di puntare sul tavolone... è anche vero che è pur sempre uno sport estremo e cmq. un rischio c'è sempre ad ogni uscita anche se sei prudente, può sempre succedere la caxxata...
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 11.23 come risposta a Biagio Spada.
aggiungo che non si puo pensare di avere una vela sola magari una 12 ... pensando tanto all'inizio esco solo con venti max 20 nodi, con 18 20 nodi con la 12 siete strapieni! per non parlare poi se le prime planate le fate al lasco, 18 nodi al lasco col vento apparente diventano piu di 20.
se si vuol praticare in sicurezza questo sport ci vogliono almeno almeno ma son sempre poche 2 veleemoticon .
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 11.28 come risposta a Marco Amidani.
dartvader:
Ciao Piotta. Ho letto in giro e mi spiace immensamente che Tu ti sia fatto male. Ti avevo però avvertito sulla estrema pericolosità della tua impreparazione, e sulla necessità di essere estremamente padroni della tecnica di pilotaggio della vela prima di procedere a step ulteriori. Purtroppo hai scelto di dare retta alle persone sbagliate.
1) La prima regola del kitesurf: NON AVERE MAI OSTACOLI SOTTOVENTO tu non l'hai rispettata.
2) nel momento della difficoltà invece di azionare il QR hai tentato in tutti i modi di riprendere la situazione, indice di ignoranza delle regole base del kite.
3) Non si esce in spot affollati quando a malapena si riesce a tenere una barra in mano.
4) campo di mare non è spot facile. L'acqua diventa immediatamente profonda, il mare alza un chop di almeno una metrata che rende le cose più difficili. Vi è una concentrazione di kiters veramente elevata, e di maleducati/sboroni senza pari, motivo per cui non ci vado mai.
Inoltre hai dato retta a persone che praticano il kitesurf a livello poco più che ludico. 100 pareri di praticanti NON valgono nulla te lo assicuro.
Hai pagato, me ne dispiace immensamente, un caro prezzo. Ora il modo migliore per procedere è recuperare e guarire, smettendo di dar retta a gente "praticona", il kite è roba seria ed il suo insegnamento soprattutto. Scherzare va benissimo, non con la propria pelle.
LA MIGLIORE USCITA E' QUELLA CHE NON FAI
a) quando il vento è troppo forte oppure "onshore" / "offshore"
b) quando lo spot è troppo affollato e tu non sei in grado di toglierti rapidamente dalla calca
c) quando il mare è troppo impegnativo
d) quando le tue condizioni fisiche non sono ottimali (mal di schiena, febbre, influenza)
e) quando il vento è troppo scarso oppure troppo forte per la vela in tuo possesso
Ti ho tirato le orecchie. Ho insegnato il kitesurf a parecchi, nessuno ha mai avuto problemi. Anche ai miei familiari, compresi i miei figli. Ho sempre insegnato a guardare il mare e la situazione e POI ad armare. La pazienza è una grande virtù, rinunciare ad una uscita può voler dire una uscita migliore la prossima volta. Se il kite è divertimento farsi male non è affatto divertente e posso assicurarti che tra caviglie rotte, spalle spaccate, costole rotte ed anche cose molto peggiori di gente che si è fatta male ne conosco parecchia. Quasi tutti si sono fatti male per loro colpa esclusiva.
Quando vuoi hai la mia mail, non mi sembra di aver mai chiesto denari a nessunoemoticon


Regole sacrosante, c'è poco da aggiungere. Vorrei solo dire una cosa e cioè che il rischio di commettere una grave imprudenza anche da chi pratica kite da diversi anni è sempre presente; specialmente da chi o sopravvaluta le proprie capacità, oppure da chi non ha ben chiaro o non ha assimilato alcune regole di base sulla sicurezza; talvolta si sottovaluta un ostacolo sottovento, convinti che non costituisca un problema o che sia un qualcosa gestibile senza particolari rischi; poi magri capita l'imprevisto e succedono i fatti accaduti ad Erpiotta. Comunque, è vero che un corso mirato solo ad insegnarti la partenza nel più breve tempo possibile senza approfondire le pratiche di sicurezza è una cosa priva di senso che espone l'atrleta a rischi pesantissimi; il discorso della reattività allo sgancio rapido di cui parla Dart è una cosa importantissima; occorre comunque un addestramento mirato ad assimilare questa pratica; occorrerebbe acquisire una vera e propria "forma mentis" che ti faccia sganciare dal kite difronte ad un evento critico che potrebbe rivelarsi deleterio nell'arco di pochi secondi; penso, infine, che avere sempre in mente le regole esposte da Dartv e in più saper applicare le norme sul self riscue, già sarebbe un ottimo approccio nella pratica del kite.
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 13.22 come risposta a domenico di virgilio.
Concludo con 2 ultime cosettine:
@Piotta: La vela non VA MAI TENUTA ALLO ZENITH per il rischio di LOFTING, la vela si tiene bassa e verso mare in modo che se arriva il tirone puoi sganciare e male che va vai verso il mare (dove barche a parte dovrebbero non esserci ostacoli) e non verso terra dove ostacoli ne trovi sicuramente. Nemmeno questo sapevi?
@Ice e tutti gli altri: soldi a parte vedo il corso di kite come un lungo percorso formativo, non come modo per guadagnare in 5 lezioni. In 5 volte impari pochissimo. Non dite che io non abbia più volte invitato tutti voi ad un giro informativo in spiaggia.
Vedo anzi leggo purtroppo 100 mila cazzate e chiacchiere inutili, feste festoni raduni e quant'altro ma di questioni come self-rescue, QR e riflesso di sgancio, gestione della vela DOPO lo sgancio (quasi tutti restano come imbecilli con la barra in mano dopo aver aperto al sicura senza sapere esattamente cosa fare). Non parliamo di soccorso ad un kiter infortunato, tecniche di sopravvivenza, come nuotare o cosa fare se si va in difficoltà o altro che li rasentiamo il deserto completo.
Con questo concludo e saluto tutta la comunitàemoticon
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 16.31 come risposta a Marco Amidani.
dartvader:
Concludo con 2 ultime cosettine:
@Piotta: La vela non VA MAI TENUTA ALLO ZENITH per il rischio di LOFTING, la vela si tiene bassa e verso mare in modo che se arriva il tirone puoi sganciare e male che va vai verso il mare (dove barche a parte dovrebbero non esserci ostacoli) e non verso terra dove ostacoli ne trovi sicuramente. Nemmeno questo sapevi?
@Ice e tutti gli altri: soldi a parte vedo il corso di kite come un lungo percorso formativo, non come modo per guadagnare in 5 lezioni. In 5 volte impari pochissimo. Non dite che io non abbia più volte invitato tutti voi ad un giro informativo in spiaggia.
Vedo anzi leggo purtroppo 100 mila cazzate e chiacchiere inutili, feste festoni raduni e quant'altro ma di questioni come self-rescue, QR e riflesso di sgancio, gestione della vela DOPO lo sgancio (quasi tutti restano come imbecilli con la barra in mano dopo aver aperto al sicura senza sapere esattamente cosa fare). Non parliamo di soccorso ad un kiter infortunato, tecniche di sopravvivenza, come nuotare o cosa fare se si va in difficoltà o altro che li rasentiamo il deserto completo.
Con questo concludo e saluto tutta la comunitàemoticon


5 lezioni sono poche, ma qua si parlava addirittura di 8 ore per il corso base o di corsi dove si imparava "teoricamente" la tecnica sulla partenza e praticamente nulla sulla sicurezza...
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 16.36 come risposta a Stefano Scrignoli.
erpiotta71:
mmmm... riflesso di sgancio?
Dici che è buona cosa?
A me sembra sia meglio il contrario perchè se ad esempio all'improvviso si crea un vento ascensionale che ci fa decollare verticalmente e in un attimo ci troviamo in aria e in tal caso non conviene attivare il QR che altriment ci si spiaccica al suolo.
A me, magari sbaglio pure, sembra sia meglio valutare e intervenire subito a seconda della situazione in cui ci si trova.

Con tutto ciò che ho scritto, naturalmente è per capire meglio, non per dirti che tu hai sbagliato.


Er Piotta te l'ho scritto anche nel topic dove si parlava del tuo incidente, se hai problemi devi sganciare subito!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Soprattutto se sei un super principiante

Il caso delle correnti ascensionali è più una paranoia che un reale pericolo, salvo posti particolari....
RE: Ulteriore sicurezza per i principianti
Risposta (Unmark)
21/06/13 17.37 come risposta a Antonio Capone.
Della corrente ascensionare era un esempio ma da come hai scritto presumo che non ci siano altre situazioni particolari in cui non conviene sganciare subito.
OK, messaggio ricevuto emoticon
Risultati 1 - 20 su 40.
di 2