kitesurf marsala

kitesurf viaggi

kitesurf fondi, terracina

BANNER DISPONIBILE, PER MAGGORI INFO POTETE CONTATTARE IL NUMERO 0640049423 - redazione@kitesurfing.it 

Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati

Vista Combinata Vista Piatta Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
Risultati 1 - 20 su 101.
di 6
Ecco la sezione aperta per le ns primissime partenze ed i ns errori tipici che ci fanno dannare l'anima.

Espongo i miei problemi:

1 - metter tavola ai piedi non mi riusciva agevolmente ma faticavo, impiegavo tempo e intanto scarrocciavo

2 - quando parto o mi da un gran tiro da subito e cado catapultando in avanti (e ala va giu quasi sempre davanti a me) oppure mi scarica all'indietro in quanto perdo potenza.


Ora cerco i video, spiego i problemi.. poi continuo.
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
30/05/13 19.05 come risposta a Andy Iceberg.
Dunque in merito al problema n.1 il mio amico Davis gia' capace mi faceva vedere come prendere la tavola e metterla ai piedi.
Io lo copiavo.. la prendevo dalla maniglia, dovevo metterla inclinata in acqua.. e velocemente infilare i piedi.
Ma noi non siamo veloci.. per cui quando la inclinavo c'era la corrente che me la portava via o me la schiacciava contro.. e quando era ora di tentare di metter i piedi mi rovesciavo o rotolavo.
PRoprio non mi riusciva se no una volta su 5.. intanto perdevo acqua e addio. Magari cadeva pure l'ala.
Poi ho guardato come fanno gli altri, per esempio qui: https://www.youtube.com/watch?v=Qm2-RvcL74k
Non prendete la tavola dalla maniglia. Prendetela dalla straps con una mano o l'altra a seconda del verso di andatura scelta.
Vedrete che differenza nel muoverla e portarla agevolmente a voi...
Ho visto in altri video che quando devono fare bodydrag per uscire dalla spiaggia, recuperare, etc. etc la tavola viene sempre presa dalla straps dietro.
Mai dalla maniglia, la maniglia usatela solo per il trasporto in spiaggia.
Provate! Dovreste trovarvi bene anche voi.
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
30/05/13 19.22 come risposta a Andy Iceberg.
Problema 2 (devo far ancora le prove in acqua).
Ho notato che partivo con qualche mt e poi cadevo: in avanti per troppa velocita/potenza o indietro perche' non c'era piu forza nell'ala.

Guardate bene questi 2 video (e anche il precedente sopra dell'altro post):
https://www.youtube.com/watch?v=JlNpmAiPQIE
https://www.youtube.com/watch?v=F-obLaiBfbM

Se avete lo stesso problema mio... forse il mio errore e' anche il vostro.

Io mi sono reso conto che con kite allo zenith, tavola con traps indossate e pronti a partire inclinavo prima la barra da una parte tirandola un po'.. il kite andava nella direzione voluta.. poi subito facevo operazione opposta e contraria per mandarlo in powerzone e partire: e cosi' si parte.
Poi solo guardando i video mi sono reso conto di cosa facevo io: una volta che portavo la tavola in planata poi istintivam. mollavo tutta la barra... il kite poteva qundi andare allo zenith mandandomi indietro e mi fermavo li senza potenza o peggio se ne ritornava su ed andava anche nella direzione opposta... e magari io per riprendere potenza mentre planavo ritiravo la barra reinclinandola e mi ritornava in powerzone con tiro spaventoso (=catapulta e probabile caduta d'ala in potenza sull'acqua).

Cosa fanno questi qui dei video? Prima cosa TIRANO e TENGONO TIRATA la barra, poi inclinano di qui e poi di la'.. quindi partono e MANTENGONO tirata la barra. Non la mollano mai. Il quanto tirarla dipende dal vento che c'e'. In un video la tirano fino a meta nell'altra anche tutta.

Se noi continuiamo a tirare e mollare ed inclinare.. il kite impazzisce su e giu tra powerzone e zenith.. per forza noi o perdiamo potenza o ne prendiamo troppa: ci occorre potenza ma costanza di tiro per venir tirati fuori e quindi proseguire.

Appena ritrovo le mie condiz. corro a provare vediamo se ci ho visto sbagliato. Importante tenere la tavola rivolta alla direz. dove va il kite e dell'andatura che volete tenere voi. Girarla poco si va di lato e si fa una gran fatica strascicando la tavola sull'acqua.. girandola troppo inevitabilmente si catapulta in avanti. Okkio a come distente il piede davanti e piega quello dietro.

Se e quando partiro' vedro' che altro dovro' risolvere... per ora io sono a questo punto. Cioe' quasi zero. emoticon
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
30/05/13 20.06 come risposta a Andy Iceberg.
Non ho niente da aggiungere in quanto hai scritto tutto tu! emoticon
E ora ci sto ripensando a come ho fatto io riguardo l'ala . . . non so più cos'ho fatto! emoticon
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
30/05/13 21.59 come risposta a Andy Iceberg.
Aggiungo la mia esperienza.
L'ultima volta dopo la solita sequenza di false partenze inizio ad andare, col destro avanti (con lo snow sono goofy), alzo e abbasso l'ala, la sposto, faccio gli 8 quando serve... Insomma vado! Dopo 5-600 metri mi giro e vedo la riva lontana. Calo l'ala e provo nell'altro verso, sinistro avanti, con pessimi risultati.
Ecco, guardando i videocorsi suggerivano di iniziare le partenze col piede preferito E POI andare con l'altro. Dalle mie parti i venti sono Scirocco e Bora. Con lo Scirocco si va in uno spot dove la partenza e' per forza di cose verso destra e con la Bora in un altro spot contrario. La partenza con la sinistra ancora non mi e' riuscita...
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
30/05/13 22.12 come risposta a Andy Iceberg.
iceoair:

Se e quando partiro' vedro' che altro dovro' risolvere... per ora io sono a questo punto. Cioe' quasi zero. emoticon


Partirai, stai sicuro.
In ogni caso, gli errori da principiante sono sempre gli stessi: ala che picchia selvaggiamente e facciata in avanti; ala che percorre poca strada in power zone e sedere a mollo; primi centimetri al lasco e poi paura, tavola di taglio che slasha sull'acqua e n'altra volta sedere a mollo; aggrapparsi alla barra...ecc. ecc.
Per quel poco che puoi capire leggendo su un forum: lascio stare l'argomento "infilare le straps" (tanto hai capito ed è solo una questione di pratica) e passo alla partenza....una volta che sei con la tavola ai piedi, assumi una posizione abbastanza raccolta (ginocchia flesse), chiama il kite dallo zenith un paio di metri nella direzione opposta rispetto a quella verso cui partire e così vedrai che girerai un pochino sul tuo asse verso la spiaggia, indirizzando la prua della tavola verso l'andatura ed a questo punto butta giù in power zone l'ala e spingi sui talloni; appena esci dall'acqua, sposta leggermente il peso sul piede posteriore e cerca di allungare la gamba davanti, controllando che la prua della tavola sia indirizzata verso il punto dove sta picchiando l'ala.
In questa fase la maggior parte dei principianti commette l'errore di pensare che è il movimento di picchiata che ti fa partire; questo è vero fino ad un certo punto e solitamente solo quando c'è molto vento.
La picchiata ha il solo compito di farti uscire dall'acqua ed iniziare e metterti in piedi, se butti giù troppo rischi di andare subito faccia avanti e, se resisti sulla tavola, non prenderai mai la stessa velocità dell'ala (per via della tua maggiore inerzia dato che parti da fermo mentre lei è già in movimento) e finirai con il sedere a mollo perchè l'ala è finita a bordo finestra perdendo trazione.
Quindi butta giù quel tanto che basta ad iniziare a salire sulla tavola (senza tirare troppo la barra con le braccia ma cerca di sentire la trazione dal trapezio) e passa subito al movimento di richiamo verso lo zenith, che è quello che finisce per metterti in piedi, rendendoti l'inizio della planata più facile.
Questo secondo movimento verso lo zenith ha il compito di fermare la picchiata dell'ala, e riportarla davanti a te mentre recuperi la famosa inerzia ed inizi a prendere velocità (per navigare devi avere la stessa velocità del kite).
Se hai richiamato correttamente (allo zenith e non sulle mura opposte) ed hai iniziato e percorrere il primo tratto al lasco (tavola in direzione della prima picchiata dell'ala) richiama nuovamente in andatura la vela e sarai partito.
Quando inizi a fare i primi metri, ricorda di tenere il lasco e di non frenare per paura di prendere velocità, altrimenti farai la classica slashata sull'acqua, finendo (indovina un pò...culo a mollo).
La partenza è una curva che inizia nel punto in cui ha messo la tavola ai piedi e finisce nel punto in cui hai preso velocità ed indirizzi la prua verso il largo.
Facile no ? (a parole....)
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
30/05/13 23.00 come risposta a GP70 GP70.
gp70:

Partirai, stai sicuro.
...
Facile no ? (a parole....)

Gli errori descritti da GP70 sono proprio quello che mi succede, ma il problema è che non riesco ad uscire da questa situazione.
C'è chi dice di tirare la barra tantissimo quando si butta l'ala in pw per partire, altri invece dicono di non attacarsi alla barra ma farsi tirare su dal trapezio.
Poi magari questo dipenderà anche dall'ala, alcune magari hanno un tiro molto più violento di altre vele da "scuola" che perdonano anche gli strattoni maldestri.
Fatto sta che quando butto giù l'ala, finisco quasi sempre o a catapulta, oppure all'indietro, oppure ancora con il kite che tira come un dannato e io che rimango sempre a pelo d'acqua (bevendo litri e litri), senza riuscire a tirarmi in piedi.
Insomma, è davvero frustrante.
Forse l'ideale sarebbe davvero qualcuno che ti riprende con una videocamera, così forse rivedendosi si capisce dove si sbaglia.
Intanto mi scarico i video proposti dal iceoair e domani in ufficio me li sparo sul pc a ripetizione emoticon !
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 9.04 come risposta a Massimo Sala.
max60:
gp70:

Partirai, stai sicuro.
...
Facile no ? (a parole....)

Gli errori descritti da GP70 sono proprio quello che mi succede, ma il problema è che non riesco ad uscire da questa situazione.
C'è chi dice di tirare la barra tantissimo quando si butta l'ala in pw per partire, altri invece dicono di non attacarsi alla barra ma farsi tirare su dal trapezio.
Poi magari questo dipenderà anche dall'ala, alcune magari hanno un tiro molto più violento di altre vele da "scuola" che perdonano anche gli strattoni maldestri.
Fatto sta che quando butto giù l'ala, finisco quasi sempre o a catapulta, oppure all'indietro, oppure ancora con il kite che tira come un dannato e io che rimango sempre a pelo d'acqua (bevendo litri e litri), senza riuscire a tirarmi in piedi.
Insomma, è davvero frustrante.
Forse l'ideale sarebbe davvero qualcuno che ti riprende con una videocamera, così forse rivedendosi si capisce dove si sbaglia.
Intanto mi scarico i video proposti dal iceoair e domani in ufficio me li sparo sul pc a ripetizione emoticon !


il 90% della riuscita della partenza sta nel direzionare bene la tavola... (partenza intendo tirarsi su e fare i primi metri) provate le partenza con diverse angolazioni vedrete da soli le differenzeemoticon ricordatevi sempre, è FONDAMENTALE di allungare un po la gamba (quella rivolta alla direzione in cui volete andare).
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 9.19 come risposta a Massimo Sala.
max60:
quando butto giù l'ala, finisco quasi sempre o a catapulta, oppure all'indietro, oppure ancora con il kite che tira come un dannato e io che rimango sempre a pelo d'acqua (bevendo litri e litri), senza riuscire a tirarmi in piedi.
Insomma, è davvero frustrante.


Andrebbe visto dal vivo, ma da quello che dici sembra che tu sia concentrato solo sul movimento di picchiata, prova a dare più importanza al richiamo verso lo zenith per finire di metterti in piedi, limitando il primo movimento di picchiata in power zone.
Max, se tiri la barra come un forsennato senza farti tirare dal trapezio, non imprimi all'ala alcun comando con la conseguenza che la stessa finisce per andare verso la direzione in cui si sta muovendo, ossia verso l'acqua. Senza contare che, se il kite è trimmato male, tirando la barra a te, annulli l'effetto di scorrimento dell'aria sull'extradosso e di conseguenza la portanza, con il risultato di un back stall.
Vedrai che la frustrazione non sarà neanche più un ricordo quando partirai.



Concordo:
luca891:
il 90% della riuscita della partenza sta nel direzionare bene la tavola... (partenza intendo tirarsi su e fare i primi metri) provate le partenza con diverse angolazioni vedrete da soli le differenzeemoticon ricordatevi sempre, è FONDAMENTALE di allungare un po la gamba (quella rivolta alla direzione in cui volete andare).
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 9.34 come risposta a GP70 GP70.
Adesso manca il vento per provare al mare o al garda: non sta facendo piu vento adatto a noi.emoticon
Grazie per le info.
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 9.35 come risposta a GP70 GP70.
Come si fa a sapere se è trimmato bene?
Visto che la mia ala l'hanno usato 3 amici che sanno anche bolinare e hanno anche loro Ozone quind presumo che la mia è trimmato bene, giusto?
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 9.42 come risposta a Massimiliano Violati Tescari.
Siamo sinistrosi o destrosi... ma noi alle prime esperienze siamo indubbiamente DISASTROSI emoticon ahahah.
Credo sia normale per chi e' dx o mancino riuscire a muoversi meglio in un'andatura o nell'altra.
Io con windsurf strambo discretamente mure a dx e quando ho vento mure a sx invece fatico assai, ho impiegato tantissimo a fare le prime strambate anche da quella parte e me ne riescono il 50%.... ma se si continua a provare ed applicarsi poi si riesce. Ovvio si deve mettere in conto di star spesso in acqua.. se non ci si vuole bagnare troppo (almeno con windsurf) non si stramba nella direz. difficoltosa: tanti scelgono questa soluzione. Col kite purtroppo non lo puoi fare senno' tieni solo un'andatura e poi non torni piu.
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 9.50 come risposta a Stefano Scrignoli.
Me l'hanno spiegato a me... cmq se non si e' strimmato il mio dopo che ho rotto tessuto, leading e tutto il resto e dopo tutte le cadute.. hai voglia.
Ad ogni modo controlla le linee siano tutte lunghe uguali attaccndole tese ad una cancellata o qualcosa davanti a te distante. Devono esser tutte in trazione uguale senza far gobbe all'ingiu.
Se hai il modello come il mio che ha le front differenti dalle back di almeno 2/3mt allora provale accoppiate: prima le front, poi le back. Le coppie di 2 devono essere uguali.
Fatto questo fai salire l'ala, mandalo allo zenith. Tira tutta la barra senza inclinare. L'ala non deve muoversi ne scuffiare indietro ne spanciare avanti: esattamente immobile allo zenith. Vedrai che fa il movimento di aprire e chiudere come fosse montata su cardini... ma non deve prendere direzioni o buttarsi in power: allora e' trimmata bene.
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 10.29 come risposta a Stefano Scrignoli.
erpiotta71:
Come si fa a sapere se è trimmato bene?
Visto che la mia ala l'hanno usato 3 amici che sanno anche bolinare e hanno anche loro Ozone quind presumo che la mia è trimmato bene, giusto?

Semplice compri una birra grande un pacchetto di patatine vieni in spiaggia e ti controllo se l'ala vola bene o noemoticon
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 10.36 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
Gp è stato perfetto sia nella descrizione che nella soluzione, quello che posso dirvi io è che come tutti gli sport bisogna memorizzare degli automatismi che si apprendono solo provando. Posso garantirvi che chi ha cominciato come me nel 2000 si ricorderà sicuramente l'incubo di mettersi la tavola ai piedi con kite che non stavano in aria neanche a pagarli oppure il mazzo che si faceva per poterli rilanciare una volta caduti..
Oggi è inutile dire se la tavola è meglio prenderla dalla maniglia o dalla strap sono cose soggettive e con il passare del tempo vedrai che metterai la tavola senza pensarci anche perchè con una bidirezionale parti in una maniera, con un surfino in un altra con una race in un altra ancora.
Poi in partenza ricordatevi di mettere la tavola al lasco e di non attaccarvi troppo alla barra.
Quindi non vi buttate giù provare provare provare e alla fine si riesce ;-)
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 11.00 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
Ma.... specifica almeno bene: birra grande e confez. famiglia patatine. Anzi visto che i kiter sono una grande famiglia.. direi fusto da 5LT di birra e confezione MAXIFAMILY patatine!!!!
emoticon
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 11.04 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
A me gira una frase in testa di un kiter alle prime armi... che non riusciva a ritirare su l'ala al largo e doveva contrastare con la tavola e scarrocciava.
Ordunque... io fino ad ora provo la partenza dove tocco quindi quando mi cade l'ala mi pianto con i piedi in terra, tiro una back.. e l'ala va su... magari fatico se c'e' poco vento ma con 12/13 nodi sicuramente va su abbastanza agevolmente.

Pero' ho sempre quel dubbio in testa: come mai quel kiter ha detto cosi'? Cosa succedera' quando partiro' saro' al largo dove non tocco e dovro' invertire andatura e magari l'ala mi va giu e la devo far ripartire? Perche' lui parlava di difficolta? Cosa cambia nel farla ripartire dove tocco rispetto a dove non tocco?

Qualcuno mi sa dire che problema dovro' affrontare e come dovro' improntarlo per risolverlo senza finire a scogli o chissa' dove con la mia ala in ammollo? O e' un problema che non esiste?
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 11.38 come risposta a Andy Iceberg.
iceoair:
A me gira una frase in testa di un kiter alle prime armi... che non riusciva a ritirare su l'ala al largo e doveva contrastare con la tavola e scarrocciava.
Ordunque... io fino ad ora provo la partenza dove tocco quindi quando mi cade l'ala mi pianto con i piedi in terra, tiro una back.. e l'ala va su... magari fatico se c'e' poco vento ma con 12/13 nodi sicuramente va su abbastanza agevolmente.

Pero' ho sempre quel dubbio in testa: come mai quel kiter ha detto cosi'? Cosa succedera' quando partiro' saro' al largo dove non tocco e dovro' invertire andatura e magari l'ala mi va giu e la devo far ripartire? Perche' lui parlava di difficolta? Cosa cambia nel farla ripartire dove tocco rispetto a dove non tocco?

Qualcuno mi sa dire che problema dovro' affrontare e come dovro' improntarlo per risolverlo senza finire a scogli o chissa' dove con la mia ala in ammollo? O e' un problema che non esiste?

Quando rilanci con i piedi a terra poni la massima opposizione al vento e quindi lo sfrutti tutto viceversa se non tocchi il vento e spesso anche corrente ti spingono nella stessa direzione e quindi opponendoti meno molto del vento non viene sfruttato. La soluzione è mettersi la tavola ai piedi e metterla esattamente parallela al kite insomma in massima opposizione, e comunque calcola che il problema del rilancio è relativo se hai capito bene il funzionamento i kite moderni ripartono anche da soli.
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 11.39 come risposta a Andy Iceberg.
iceoair:
Ma.... specifica almeno bene: birra grande e confez. famiglia patatine. Anzi visto che i kiter sono una grande famiglia.. direi fusto da 5LT di birra e confezione MAXIFAMILY patatine!!!!
emoticon

Se ti presenti con un fusto da 5 Lt. e confezione maxi ti sei fatto un amico :-)))
RE: Prima partenza per kiter principiante: problemi riscontrati
Risposta (Unmark)
31/05/13 11.45 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
emoticonemoticonemoticonemoticon
Risultati 1 - 20 su 101.
di 6