kitesurf marsala

kitesurf viaggi

kitesurf fondi, terracina

BANNER DISPONIBILE, PER MAGGORI INFO POTETE CONTATTARE IL NUMERO 0640049423 - redazione@kitesurfing.it 

Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.

Vista Combinata Vista Piatta Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
toggle
Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Antonio Gaudini 20/03/13 22.14
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Stefano Scrignoli 20/03/13 22.49
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Antonio Gaudini 21/03/13 1.25
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Andy Iceberg 21/03/13 10.30
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Antonio Gaudini 25/03/13 23.11
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. enrico farina 26/03/13 9.55
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Andy Iceberg 26/03/13 9.58
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Stefano Scrignoli 26/03/13 10.01
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. domenico di virgilio 26/03/13 11.23
Leggo Miki Galifi Cerquetti 26/03/13 11.35
RE: Leggo domenico di virgilio 26/03/13 11.47
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Antonio Gaudini 26/03/13 23.34
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Pier Francesco Vasselli 27/03/13 12.07
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. domenico di virgilio 27/03/13 13.18
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. marco giannetti 01/04/13 20.18
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. domenico di virgilio 21/03/13 11.03
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Stefano Scrignoli 21/03/13 11.55
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Ruggiero Doronzo 25/03/13 22.46
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. CESARE FRANCESCHETTI 25/03/13 22.01
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. marco porro 27/03/13 16.14
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. domenico di virgilio 27/03/13 16.30
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Antonio Gaudini 27/03/13 16.29
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. lupo lupo 28/03/13 8.26
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. lupo lupo 28/03/13 8.26
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Pier Francesco Vasselli 29/03/13 11.11
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. GP70 GP70 29/03/13 13.07
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Marco Amidani 30/03/13 16.55
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Massimiliano Violati Tescari 30/03/13 16.43
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Marco Amidani 30/03/13 17.09
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Andy Iceberg 30/03/13 17.17
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Massimiliano Violati Tescari 30/03/13 17.28
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Andy Iceberg 30/03/13 19.14
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Andy Iceberg 30/03/13 17.14
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Pier Francesco Vasselli 02/04/13 11.21
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. lupo lupo 05/04/13 14.25
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Stefano Scrignoli 05/04/13 14.28
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Pier Francesco Vasselli 08/04/13 12.46
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.errt gianni marian 06/04/13 21.55
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Marco Amidani 07/04/13 0.17
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. enrico farina 08/04/13 10.03
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Marco Amidani 08/04/13 12.49
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso Antonio Capone 08/04/13 14.16
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso Pier Francesco Vasselli 08/04/13 14.57
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso Pier Francesco Vasselli 08/04/13 15.01
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso Antonio Capone 08/04/13 21.17
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso Paolo Cichenlùp 09/04/13 13.25
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso Pier Francesco Vasselli 09/04/13 14.44
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. Gianni Filippi 28/03/13 12.18
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso. fausto mauri 05/04/13 9.37
Ciao ragazzi,

Nella giornata di ieri ad un rider appartenente al mio clubb gli è successa una disavventura che volevo rendere partecipe a tutti.

Non tanto per fare gossip, ma tanto per utilizzare questa disavventura per evitare che ad altri capiti la stessa cosa, sopratutto per sapere cosa bisogna fare in queste circostanze.

Condizioni di vento rafficato 11 16 nodi, con onda formata di circa un metro e shore break a riva.

Il vento non era dei migliori e la forte corrente non dava molto la possibilità di bolinare, andando verso sotto vento il vento era sempre più rafficato, ma la corrente inizia ad essere più forte e l'onda più formata.

Ed ecco che per una errata manovra il kite va in acqua, il rider in questione è di livello principiante avanzato, bolina bene ed inizia a fare i primi bordi.

La sua poca esperienza lo ha portato a fare un errore che molti comunque fanno.

Vedendo che non vi era più possibilità di ripartenza, inizia a nuotare per andare a recuperare la vela, per paura che l'onda lo smaciullasse, si è ritrovato a nuotare in mezzo ai cavi.

Consapevole di stare circondato dalle linee, la cosa non gli importava, in quanto pensava che erano innoque, fino a quando la schiuma di un'onda ha iniziato a tirare la vela ed a mettere i cavi in tensione, afferrandogli la caviglia e portandolo sott'acqua senza controllo.

Il rider si era già sganciato dalla vela utilizzando il relativo quick release, ma nonostante tutto aveva fatto l'errore madornale di nuotare in mezzo le linee.

La fortuna del nostro caro amico è quella di indossare sempre il giubetto di salvataggio OMOLOGATO (non gli impact ecc ecc)

Senza di quello era assicurata la tragedia, si perchè parliamo anche delle prime uscite della nuova stagione, dove molti kiters della domenica non si trovano perfettamente in forma fisica, oltre ad essere comunque senza forze anche dal freddo di questi giorni.

COSA FARE IN QUESTA CIRCOSTANZA???


In questi casi, se vedete che la vostra vela non decolla più perchè il vento è finito, oppure che si sono intrecciate le linee, dopo aver sganciato il kite, dovete seguire il flusso che prendono le linee, (solitamente vanno verso la corrente, voi rimanendo sempre attaccati da una sola linea dovete rimanere sul posto, prendere la linea ed avvolgerla intorno al gancio del trapezio.

In questo modo se il kite inizia a tirare causa la schiuma dell'onda, se vi trascina via potete lasciar scorrere la linea senza che vi tranci o vi bruci le mani, in caso cotrario potete fare da scorrimento per arrivare con facilità alla vela.

Spero di esservi stato di aiuto, e per qualsiasi domanda non esitate a chiedere.

RIP IT UP...
Allegati:
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
20/03/13 22.49 come risposta a Antonio Gaudini.
Grazie per renderci partecipi a questa brutta disavventura!

Ecco un altro motivo per cui bisogna SEMPRE avvolgere i cavi alla barra quando si deve avvicinare alla vela!
E guardacaso si parlava fino a poco fà di questa cosa e credo che si continuerà:
http://www.kitesurfing.it/web/guest/forum/message_boards/message/1798891
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
21/03/13 1.25 come risposta a Stefano Scrignoli.
A volte non si ha il tempo di rifare il boma, basta solo avere l'accortezza di nuotare nella parte opposta.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
21/03/13 10.30 come risposta a Antonio Gaudini.
Mi ci vedo! E me lo sono sempre chiesto: e se m'intreccio!!!!???
Ottimo che hai portato qui l'argomento... pero' una cosa non mi e' chiara. Se stacco il C-loop dal mio trapezio a che linea resto attaccato? L'unica che mi viene in mente e' la linea cui ho connesso il leash, quella che quando stacchi perdi tutto e amen.
Intendi quella linea nel post che hai fatto tu? E' quella l'unica linea a cui restiamo connessi e che dobbiamo fare su attorno al gancio trapezio?
Se me lo confermi che ho capito bene siamo sicurissimi che se viene un colpo di vento il kite e' ammazzato e non piu rialzarsi in alcun modo?
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
21/03/13 11.03 come risposta a Antonio Gaudini.
antonio:
A volte non si ha il tempo di rifare il boma, basta solo avere l'accortezza di nuotare nella parte opposta.


Antonio non sono molto daccordo, a parte il fatto che a un principiante bisognerebbe insegnare bene a valutare una uscita e se è il caso anche di rinunciare se le condizoni non sono consone al suo livello, ma questo è un altro discorso; non sono daccordo sul fatto che non si ha il tempo di rifare il boma; raggiungere la vela con i cavi non raccolti anche seguendo il tuo suggerimento può essere comunque pericoloso per svariati motivi; i cavi sciolti in acqua possono essere un pericolo per altri rider, per esempio; secondo me, anche in condizioni impegnative, il rider deve provare comunque a rifare la barra, con calma senza farsi prendere dal panico e gestendo la situazione; non è impossibile, specie se si è buoni nuotatori (ma lo si deve necessariamente essere per fare kite);
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
21/03/13 11.55 come risposta a domenico di virgilio.
ddv ha ragione, siamo sempre in ogni caso responsabili sulla sicurezza altrui quindi mettere la vela in condizioni di sicurezza finchè è possibile.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
25/03/13 22.01 come risposta a Antonio Gaudini.
si puo' anche avvolgere una back line intorno alla barra per una decina di giri in modo che la vela non riparta piu' e poi riavvolgere il tutto.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
25/03/13 22.46 come risposta a Antonio Gaudini.
antonio:
A volte non si ha il tempo di rifare il boma, basta solo avere l'accortezza di nuotare nella parte opposta.



Questa volta non sono d'accordissimo con te Antonio, per evitare il decollo della vela se prendi una back e gli fai una decina di giri sul boma e poi avvolgi il tutto velocemente, arrivi vicino alla vela che ti aiuterà anche a tornare a riva, sempre se il vento non cambia direzione, diventando pericoloso per il rider.

In quel modo usando la vela come salvagente riesci a uscire abbastanza agilmente dal mare, a me è successo a volte, soprattutto a causa del calo di vento con vela che andava verso i bagnanti in piena estate e me la sono cavata bene..... anche se poi metti in conto i un'oretta a sbrogliare i cavi avvolti alla meglio sul boma.

cmq come si diceva sopra sarebbe meglio valutare sempre le proprie capacità e saper magari rinunciare a un'uscita per evitare danni....
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
25/03/13 23.11 come risposta a Andy Iceberg.
Ciao ragazzi, sono contento che trovo alcune persone che non sono daccordo con quello che dico, almeno così si fa un po di chiarezza.

Si può rifare il boma solo nel caso che l'acqua è piatta e non ci sono comunque onde, e sopratutte se il vento non è forte.

Nel caso ci sono onde ed il vento è forte, non si deve pensare a rifare il boma, perchè bisogna solo pensare a svincolarsi dalla vela, in tal caso non bisogna assolutamente fare nulla, ma non abbandonare il kite (per sicurezza propria e degli altri) nel caso in cui il kite anche solo con una linea per cause avverse riparte in power o un onda vi trascina sotto allora a qual punto avete la possibilità di sganciare anche il leash che si trova attacato al trapezio.

Ripeto in caso di vento forte come potete mai pensare di rifare la barra??? nel mopmento in cui il kite si mette in posizione di partenza con tutti e 4 i cavi in tiro secondo voi cosa potrebbe mai succedere??? Vi è mai capitata un'esperienza del genere??? A me si ed anche più di quanche volta.

Poi ho letto anche che bisogna fare i cavi per la sicurezza degli altri... Ragazzi l'unico che sta in pericolo in quel momento siete solo voi, se gli altri stanno navigando devono stare ben attenti a voi, e non dovete essere voi a pensare agli altri.

In caso di emergenza in estate dove ci sono i bagnanti, con vento forte e mareggiata l'unica cosa che potete fare e cercare di recuperare il kite sempre utilizando solo la safety line.

Se volete rifare il boma lo potete fare solo se il mare e piatto ed il vento non è teso, allora è solo li che potete fare questa procedura, in altri casi è assolutamente vietato.

Il boma se vi è vento forte, potete farlo solo quando avete raggiunto la vela, avete staccato almeno 3 cavi, ed in quel caso potete rifare il boma.

Semmai potete utilizzare il boma come canotto, girandolo con la liading edge rivolta verso il cielo.

L'unico modo di non farsi male e valutare bene le condizioni, e le proprie capacità tecniche, se non vi sentirte di fare una cosa, sganciate tutto alzate il braccio ed attendete aiuto. E' sott'inteso che un principiante intermedio non deve mai uscire sotto la supervisione di qualcuno.

Se avete dubbi e perplessità non esitate a scrivere...

Un abbraccio a tutti.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
26/03/13 9.55 come risposta a Antonio Gaudini.
non ci facciamo fregare dalla "adrenalina" o dalla paura che il vento cali o peggio mi sento surfo meno degli altri.... prima di entrare in acqua teniamo a "portata di mano" il taglia linee, strumento stupido ma salvavita. Le linee si ricomprano, il Kite si ricompra ma ogni pezzo del nostro corpo è unico e irripetibile.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
26/03/13 9.58 come risposta a enrico farina.
Io non ho mai considerato il taglialinee... ma mi sa che sarebbe meglio comprarlo e tenerlo in un posto comodo visto quel che sto leggendo.
Certo dopo una brutta esperienza simile io infagotterei il mio bel kite e lo butterei nell'immondizie...
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
26/03/13 10.01 come risposta a Andy Iceberg.
No, non lo buttare . . . dalla a me emoticon
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
26/03/13 11.23 come risposta a Stefano Scrignoli.
Troppa filosofia ragazzi. Quando c'è vento forte 25/30 nodi e mareggiata, l'unica cosa è fare bordi corti senza allontanarsi troppo da riva e senza tentare manovre nuove. Cioè, fare una uscita in tranquillità! E' chiaro che rifare i cavi con vento forte e onde che ti sbattono sotto è praticamente impossibile, anche se teoricamente fattibile; è il rider che in quel momento valuta la cosa più utile da farsi: tranciare i cavi, sganciarsi dal leash, nuotare velocemente verso il kite per avere subito un salvagente a cui aggrapparsi; sono situazioni queste, drammatiche in cui, la prima regola è non farsi prendere dal panico! io personalmente, proverei comunque a rifare i cavi, cercando di avvolgere subito qualche metro di front; se poi non dovessi riuscirci, amen; partendo dal presupposto che la direzione del vento è side on, mi lascierei trascinare dall'aquilone verso riva nuotando dalla parte opposta rispetto alla direzione dell'aquilone , in modo tale da tenere i cavi sempre piuttosto in tensione; in questo caso bisogna solo sperare che il fondale non abbia rocce o cose simili dove i cavi protrebbero impigliarsi; in una circostanza del genere, il coltellino ritornerebbe utilissimo.

Diversamente se la direzione del vento dovvesse improvvisamente cambiare in side off, allora sarebbero cazzi veramente amari. emoticon
Leggo
Risposta (Unmark)
26/03/13 11.35 come risposta a domenico di virgilio.
Leggo con preoccupata attenzione!!!

Quello che scrive Antonio è oro colato!!!! la regola fondamentale in mare quando si è in difficoltà è riportare la pelle a casa facendo meno danni possibile.....quanto costa un aquilone?si cattura la tavola e si guadagna terra!!!


RICORDO A TUTTI CHE LA PRATICA SPORTIVA RICHIEDE IN PRIMIS LA TESTA!!!!!!!! ci si fa del male in in maniera stupida e per sottovalutare le condizioni climatiche


Se si sottovaluta il meteo e la natura si muore anche con una maratona!!!!!!

http://www.riviera24.it/articoli/2013/03/25/151878/malore-durante-una-maratona-muore-paolo-ponzo-ex-dellimperia-e-del-savona


NON ESITARE A CHIEDERE CONSIGLIO!!!!!!!!
RE: Leggo
Risposta (Unmark)
26/03/13 11.47 come risposta a Miki Galifi Cerquetti.
Ma infatti, è sempre meglio prevenire che curare...
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
26/03/13 23.34 come risposta a domenico di virgilio.
ddv1964:
io personalmente, proverei comunque a rifare i cavi, cercando di avvolgere subito qualche metro di front


Con condizioni di vento forte o di mareggiata è una cosa comuqnue da non fare.

Ecco un'altra ipotesi: facciamo caso che il kite con vento forte rimane con la leading edge sull'acqua ed il bladder centrale rivolto frontalmente verso di noi, io con velocità avvolgo la vela, arrivo fino a 8 metri prima di arrivare al kite.

La vela improvvisamente si mette a vento e cosa succede???

Che le 4 linee rimangono in tensione facendo decollare la vela. in questo caso riuscite a raggiungere il kite, mentre inizia a tirare??? in questo caso potete utilizzare la safety line?
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
27/03/13 12.07 come risposta a Antonio Gaudini.
Fare o non rifare la barra?!? Questo è il dilemma
Come spesso accade la verità è nel mezzo e sono plausibili entrambe le soluzioni e la migliore è sicuramente è bene deciderla in base alle condizioni meteo marine.
Partiamo dal presupposto che oggi i kite ripartono sempre a meno ché non ci siano danni o sfortunati ingrovigliamenti di briglie, inoltre un kite in volo ci salva le ciappette , quindi imparate a rilanciare
Fatta la premessa se proprio per un motivo o un altro sto kite non vuole partire dobbiamo comunque raggiungerlo e tornare insieme a terra.
Diamo per scontato che nuotare sulle linee è SBAGLIATISSIMO e PERICOLOSISSIMO.
Io personalmente ritengo il metodo descritto da Antonio corretto e soprattutto essenziale in caso di caduta del kite nei frangenti o con vento molto forte, infatti in una situazione del genere pensare di rifare la barra è difficile e anche pericoloso.
Viceversa in una situazione più tranquilla e quindi con un kite che galleggia lontano da onde frangenti o con vento moderato a quel punto posso prendermela più comoda e rifarmi la barra con calma e soprattutto creando prima un differenziale tra un lato e l'altro (almeno 5 metri) .
Lancio una provocazione se sei capace di fare un F16 ma non sei capace a rilanciare un kite SEI UN PIPPONEEE!!!! :-)))))
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
27/03/13 13.18 come risposta a Antonio Gaudini.
antonio:
ddv1964:
io personalmente, proverei comunque a rifare i cavi, cercando di avvolgere subito qualche metro di front


Con condizioni di vento forte o di mareggiata è una cosa comuqnue da non fare.

Ecco un'altra ipotesi: facciamo caso che il kite con vento forte rimane con la leading edge sull'acqua ed il bladder centrale rivolto frontalmente verso di noi, io con velocità avvolgo la vela, arrivo fino a 8 metri prima di arrivare al kite.

La vela improvvisamente si mette a vento e cosa succede???

Che le 4 linee rimangono in tensione facendo decollare la vela. in questo caso riuscite a raggiungere il kite, mentre inizia a tirare??? in questo caso potete utilizzare la safety line?


Se arrivo a 8 metri dal kite, con i cavi riavvolti, devo presumere che ci sono arrivato perché, prima di tutto, ho riavvolto almeno una decina di metri di front, messo il kite “a bandiera” e poi tutto il resto dei cavi; in questo modo, come fa il kite a rimettersi al vento???

Comunque, sono perfettamente daccordo con te che riavvolgere i cavi con vento forte e rafficato è operazione impossibile; personalmente se dovessi trovarmi in una condizione del genere (impossibilità assoluta di far ripartire il kite, vento forte e marasma generale), attiverei immediatamente lo sgancio rapido dal chicken loop e valuterei a seconda delle circostanze il da farsi: o nuotare verso riva se il vento è side on e mi trovo a pochi metri da riva, oppure, in condizioni più sfavorevoli (vento side o side off) l'unica cosa da fare è recuperare l’aquilone a mò di salvagente, evitando di nuotare in mezzo ai cavi. Non credo ci siano alternative.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
27/03/13 16.14 come risposta a Antonio Gaudini.
Ciao Antonio
è la prima volta che scrivo,e spero di aver indovinato la procedura.......
in merito al sistema da te indicato per evitare di rimanere imprigionato dai cavi ...la linea che devi riavvolgere intorno al gangio del trapezio è quella che viene richiamata dal leasch o una delle front ?
grazie
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
27/03/13 16.30 come risposta a marco porro.
marco59:
Ciao Antonio
è la prima volta che scrivo,e spero di aver indovinato la procedura.......
in merito al sistema da te indicato per evitare di rimanere imprigionato dai cavi ...la linea che devi riavvolgere intorno al gangio del trapezio è quella che viene richiamata dal leasch o una delle front ?
grazie


Antonio confermerà; è quella richiamata dal leash; praticamente, riavvolta una parte di questa linea, se il kite non tira più tanto si potrebbe sfruttare il fascio dei cavi per arrivare fino al kite, rimanendo sempre lateralmente al fascio stesso ed evitando quindi di restare imbrigliati tra i cavi stessi;
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
27/03/13 16.29 come risposta a marco porro.
La linea è quella collegata al leash, o quanto meno per altri sistemi di sicurezza, la linea deve essere una delle front.

Rispondendo invece a questo intervento.

Se arrivo a 8 metri dal kite, con i cavi riavvolti, devo presumere che ci sono arrivato perché, prima di tutto, ho riavvolto almeno una decina di metri di front, messo il kite ?a bandiera? e poi tutto il resto dei cavi; in questo modo, come fa il kite a rimettersi al vento???



Abbiamo detto che è VIETATO riavvolgere i cavi con vento forte oppure in caso di onda, mi hai descritto che tu prima avvolgi SOLO UNA DECINA DI METRI DI FRONT LINE, e poi avvolgi le back line, quindi devo presumere che nel frattempo che inizi ad avvolgere le front line le back line stanno galleggiando in torno al tuo corpo.

In quel caso penso che il rischio di farsi male e pari allo stesso di quello che è successo al nostro amico.

Si perchè improvvisamente la schiuma di un'onda mi sta tirando il kite e di conseguenza metterà in tensione i miei cav.

Ragazzi il mio consiglio è quello di fare le cose più pratiche e semplic, cosa implica se evitiamo di rifare il boma nell'immediato.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
28/03/13 8.26 come risposta a Antonio Gaudini.
ma che e' successo domenica???? da un altro forum :
ieri al secondo cancello ad Ostia la bella giornata di scirocco è stata disturbata da uno strano incidente. Lo sfortunato ragazzo in questione che non conosco il nome ma conosco di vista, è uscito con una vela colore arancio forse slingshot 9 mt. Nel primo pomeriggio quando il vento è cominciato ad essere molto rafficato e pertubato ho visto il kite color arancio in acqua che andava a scaroccio verso la spiaggia del presidente e nei dintorni c?era un?altro kite che sembrava gli stesse a dargli una mano. Non sembrava una situazione particolarmente gravosa anche se non è mai decollato dopo la caduta. Dopo un bel po di tempo, forse 2 ore, incrocio sulla spiaggia lo sfortunato e gli chiedo come va? Lui risponde: ho fatto un guaio ?ho perso un dito? e mi mostra il piede sx senza il dito medio. Non è una cosa normale vedere una persona che esce dall?acqua con un dito tranciato di netto .Gli ho chiesto come è successo e mi risponde con il cavo del kite.

emoticon
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
28/03/13 8.26 come risposta a lupo lupo.
beh per la cronaca ...Vieste.... domenica .... le previsioni davano per vieste una buriana di vento da SE (vento che dalla parte in cui solitamente esco e sideoff , rafficato ma col mare perfettamente liscio)... aspetto tutto il giorno.... poi, alle 16,30 sembra esere abbastanza costante da consentire un'uscita di un'oretta.... monto la 12 col tavolone e per i primi bordi causa il mio peso e vento loffio scarroccio di brutto
poi il delirio .... 30 nodi con raffiche che arrivavano per effetto venturi sul porto a 35/40
con l'ala tutta depowerizzata e bassa ... quasi a bordo tirava da pazzi e l'impossibilita' di rallentare col tavolone
ora , per la cronaca, peso 95 kg e amo uscire sovrainvelato... non temo i venti rafficati e off (5 mesi di venezuela hanno fatto i che sia la prassi)
ma quando al cambio di mura m'ha tirato su per 5 metri senza che facessi niente ..... e dopo aver dovuto fare 10 min per recuperare la tavola dopo un ruzzolone incontrollato .... mi sono detto.....
ma chi cazz mo fa ffa' ....
in fretta e furia mi sono precipitato a riva ... con la beffa finale del quasi stallo a riva....
alla fine e' andato tutto bene... io aumenterei la percentuale della sfiga rispetto all'errore
le uniche volte che potenzialmente m'e' successo di intrecciarmi coi cavi e' stato sempre per la rottura del depower...
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
28/03/13 12.18 come risposta a lupo lupo.
Anche qui c'è lo stesso post
http://www.kitesurfing.it/web/guest/forum/message_boards/message/1817159]

Comunque è una cosa abbastanza assurda, sono cose insolite.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
29/03/13 11.11 come risposta a lupo lupo.
lupolupo:

alla fine e' andato tutto bene... io aumenterei la percentuale della sfiga rispetto all'errore
le uniche volte che potenzialmente m'e' successo di intrecciarmi coi cavi e' stato sempre per la rottura del depower...


Lo vedi anche tu alla fine confermi che la sfiga non c'entra nulla. Arrivare a far spezzare un cavo depower vuol dire che non lo hai controllato mai o hai sottovalutato la sua usura, quindi ricadi nel 95% delle persone che hanno commesso un errore e soprattutto tanto per sdrammatizzare non hanno fatto lavorare il sottoscritto fornitore ufficiale di cavi in dyneema di tutte le dimensioni Fine dello spot pubblicitario.... ora Antonio mi uccideemoticon
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
29/03/13 13.07 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
pfvas:

il sottoscritto fornitore ufficiale di cavi in dyneema di tutte le dimensioni


ed aggiungerei "di qualità superiore"
testato di persona e testimoniato da altri amici a cui ho dato il tuo recapito
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 16.55 come risposta a GP70 GP70.
MAh. Ho letto vari commenti. Per come la vedo io le alternative non sono molte.
1) Se il kite non è rilanciabile occorre evitare a tutti i costi di finire dentro le linee. ma ANCHE evitare di arrivare a terra con kite ancora vincolato . Se vi è lo spazio (es ala caduta lontano da terra) si SGANCIA il QR, si avvolge UNA back di ALMENO 6 METRI. E' cosa da fare subito, non appena ci si rende conto che la vela non è rilanciabile, altrimenti il kite inizia a sbatacchiare e girare e si avvolge nelle linee. La vela si mette in bandiera ed è IMPOSSIBILE che si metta al vento. ALcune brand (quasi tutte) hanno la ON SHIT HANDLE su una o entrambe le back proprio per questo scopo, USATELA e fatela sul vostro kite se non ci sta, basta un anellino di metallo e un cordino. Ma sempre dopo avere aperto il QR altrimenti non ce la fate. Per adoperarla sganciate il leash dalla sicura/CL ed agganciatelo alla O'SHit Handle, poi mollate la barra. Rimarrete vincolati al kite per una linea solamente, una back. Veloci a riavvolgere e veloci ad arrivare alla vela, non si deve fare una barra da manuale ma solo buttarci sopra le linee altrimenti basta un'onda e vi ci ritrovate dentro. Arrivati alla vela girarla e valutare se è o non da sgonfiare (con vento off da fare assolutamente ). In tutti gli altri casi, in cui si sta vicino a terra la vela per me è da mollare e basta. La vela se ne va a terra e fine dei giochi, restare attaccati al kite vicino a terra è un suicidio la vela arriva in un lampo a terra e lì sono guai veri, la vela non appena ha la sabbia sotto si mette quasi sempre a vento e vi tira sottovento e vi posso assicurare che non ce la fate a tenerla.
Racconto la mia esperienza di qualche anno fa.
Spot Rm sud, vento ONW circa 30 nodi, vela 8 mq. Fidandomi della enorme acquaticità e della illimitata autonomia in acqua a nuoto stavo come sempre fuori, molto fuori costa, a surfarmi dei mostri in solitario. Un mostro mi prende e mi mangia rigirandomi nella linee. Mi ritrovo legato come un salame (o arrosto) molto fuori. Ho pensato scioccamente che arrivato a terra avrei sistemato tutto e mi sono fatto portare dalla vela. Ogni tentativo di liberarmi è fallito, ero avviluppato dalle linee ma non ho tentato di arrivare alla vela per neutralizzarla. Arrivato a terra è iniziato l'incubo. Solo, circa 1 km sottovento allo spot. La vela appena arrivata a terra si mette a vento ed inzia a tirare, va in loop decolla e poi si schianta, e mi tira. Legato come un salame provo di tutto per resistere, compreso affondare la barra nella sabbia. Tutto inutile, la quinta si era spezzata e il cavo si era avvolto dappertutto insieme alle altre linee. Coltellino dietro il trapezio inutile, ero legato e non ci arrivavo. DIetro vi era uno stabilimento chiuso, con pali di cemento ed una alta recinzione metallica. Ogni schianto della vela ero più vicino, quando la vela ha fatto l'ultimo loop decollando ho pensato che sarei morto . Mi sono trovato appeso come un salame alla rete metallica, 40 cm da terra. La vela era finita tra le cabine e finalmente senza vento si era fermata. Succo del discorso: mai arrivare a terra vincolati all'ala. Da allora molte volte ho fatto naufragio, se surfi le onde ci sta ma l'esperienza è servita.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 16.43 come risposta a Marco Amidani.
Tecnico! Chiarito una volta per tutte cosa servono le oh shit handle... Grazie!
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 17.09 come risposta a Massimiliano Violati Tescari.
La "on shit" è l'ultima risorsa. Per usarla efficacemente si deve mollare tutto restando vincolati SOLO PER UNA BACK, QUELLA DELLA ON SHIT. Qualunque sia la sicura della vela (5 cavo, una front o entrambe, una back) dovete mollare tutto e poi usare la back, altrimenti se tirate una back senza aver mollato tutto il kite fa quello che deve quando si tira una back....TENDE A RIPARTIRE.
Molte volte vedo kiters che aprono il QR ma poi restano fermi senza agire a vedere la vela che inizia a girare e sbatacchiare. GRAVE ERRORE. Se si gira un numero sufficiente di volte può rendere nulla la sicura (i cavi avvolti dalla vela diventano pari) ed allora inizia a tirare da pazzi e sono guai. Se aprite il QR svelti a rifare la barra ed arrivare alla vela prima che questa sotto vento e onde renda inutile lo sgancio fatto. Il tempo ci sta basta agire senza incertezze e senza guardare la vela che vi sta a 21 metri di distanza aspettando chissà che cosa.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 17.14 come risposta a Marco Amidani.
Si ma queste cose le capisce solo uno che il kite lo mastica da anni e sa andare.
Io non ho capito niente, so solo che in kite con 30nodi non ci esco e non m'interessa.
Per ora m'interessa solo sapere cosa devo fare con la mia ala enorme da 12mq usata in 15/18 nodi se causa inesperienza non riesco piu a controllarla in acqua o mi cala vento.
1 Sgancio CLoop
2 Mi ci guardo bene di non trovarmi dentro le linee o sottovento a loro
3 Avvolgo prima 7/8 volte leash attorno alla barra che corrispondono a circa 5/6mt
4 Prendo le linee tutte insieme e le avvolgo sulla barra
5 Mi avvicino al kite e se riesco lo afferro di qui o di la'.. meglio per un'orecchia... e lo uso come paracadute che mi porta verso riva (se il vento porta a terra)

Noi che siamo intronati come delle capre, rincogl...niti, inesperti, imbabbeati, imbambolati, inerti nel momento del pericolo.... dobbiamo ragionare con poche cose utili alla ns salvezza. Poche, veloci da apprendere, immediate da eseguire per l'essenziale.

L'oshit handle io non l'ho mai sentito e non ho proprio capito cos'e' e se ce l'ha il mio kite del 2009!

Cmq ho capito che non devo restare attaccato al CLoop se l'ala e' in acqua, non mi riparte e nel contempo appoggiata in acqua mi sta portando verso riva. Io avrei pensato che stavo li' appeso, lei mi tirava.. e quando ero sulla spiaggia la prendevo e risalivo. Invece mi dite che e' un suicidio aspettare quel momento. Bisogna staccarsi prima e quindi raggiungerla a piedi e prenderla.

E' cosi'?
emoticon
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 17.17 come risposta a Massimiliano Violati Tescari.
Ma ON SHIT tradotto vuol dire... quel che penso io????!!!!! Proprio... SIAMO NELLA CACCA???!!!! emoticon
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 17.28 come risposta a Andy Iceberg.
E' "o shit". Se cerchi sul web vedi cosa sono. In pratica e' un sistema di ritenzione blanda, velcro, che vincola le back alla barra. Sganciando il velcro hai la back libera dalla barra per tirare i famosi 5-6 metri. http://vimeo.com/5192786
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
30/03/13 19.14 come risposta a Massimiliano Violati Tescari.
Si bhe... traduci dall'inglese all'italiano la parola SHIT ed e' quello che ho detto e pensato io! Se nella m...da ed ecco il nome del sistema salvavita.
Cmq nel video e' tutto piu chiaro... la tipa sgancia il leash, lo aggancia ad una back... e l'ala si scarica completamente avendo solo 1 back completamente e costantemente in tiro dal peso del kiter.
Bel sistema.
Ma la barra deve nascerci cosi'.. o e' un kit che esiste anche in post vendita da adattare?
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
01/04/13 20.18 come risposta a Antonio Gaudini.
antonio:
ddv1964:
io personalmente, proverei comunque a rifare i cavi, cercando di avvolgere subito qualche metro di front


Con condizioni di vento forte o di mareggiata è una cosa comuqnue da non fare.

Ecco un'altra ipotesi: facciamo caso che il kite con vento forte rimane con la leading edge sull'acqua ed il bladder centrale rivolto frontalmente verso di noi, io con velocità avvolgo la vela, arrivo fino a 8 metri prima di arrivare al kite.

La vela improvvisamente si mette a vento e cosa succede???

Che le 4 linee rimangono in tensione facendo decollare la vela. in questo caso riuscite a raggiungere il kite, mentre inizia a tirare??? in questo caso potete utilizzare la safety line?


Ciao a tutti,
Io personalmente mi sono trovato in situazioni simili, soprattutto quando stavo imparando. Per esperienza personale MI GUARDO BENE DAL RIFARE I CAVI IN QUALUNQUE CONDIZIONE. Lo trovo il metodo migliore per farsi male e farsi tranciare le dita della mano. Avete presente che forza puo' generare una linea appena prende tensione per un colpo di vento o un'onda??? Male che vada sganciate tutto sti caxxi del kite!!!!emoticonemoticonemoticon
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
02/04/13 11.21 come risposta a Andy Iceberg.
iceoair:

Noi che siamo intronati come delle capre, rincogl...niti, inesperti, imbabbeati, imbambolati, inerti nel momento del pericolo.... dobbiamo ragionare con poche cose utili alla ns salvezza. Poche, veloci da apprendere, immediate da eseguire per l'essenziale.
E' cosi'?
emoticon


Guarda nessuno è nato imparato e tutti abbiamo fatto i nostri botti, cazzate e personalmente mi meraviglio come ancora oggi ne faccio, quindi non ti tirare la croce.
Una cosa però vorrei ribadirla, io ho cominciato a fare kite nel 2001 quando le manovre per far ripartire un kite erano difficili e faticose, oggi un kite diciamo moderno riparte anche da solo, quindi prima di pensare se fare la barra o meno pensate a rilanciare perchè quello si che fa la differenza.
Ricordatevi che un bordo medio sono 300-500 metri e farseli a nuoto con l'attrezzatura addosso non è proprio una passeggiata.
Quindi il mio must è rilancio,rilancio,rilancio da fare anche a occhi chiusi.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
05/04/13 9.37 come risposta a Antonio Gaudini.
se il vento è finito e mi cade l'ala e non riparte faccio su i cavi dal fondo tenendoli sempre davanti a me, ma se c'è mare grosso e cado in mezzo ai cavi e mi avvolgo ragazzi miei prendo il coltellino che ho nel trapezio e taglio tutto oppure taglio 3 linee se riesco e ne tengo 1
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
05/04/13 14.25 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
Quindi il mio must è rilancio,rilancio,rilancio da fare anche a occhi chiusi. ... ti quoto alla grande....
l'altro ieri un ragazzo dopo 2 tentativi di far ripartire l'ala falliti... ha sganciato tutto.... senza che ci fossero problemi....
vabbeh la sicurezza... prima pero' impara a rilanciare
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
05/04/13 14.28 come risposta a lupo lupo.
Se si deve imparare a rilanciare allora è bene farlo con onde basse o meglio piatte.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.errt
Risposta (Unmark)
06/04/13 21.55 come risposta a Marco Amidani.
ciao Dartvader,
sono d'accordo con te sull'uso del O shit ring, tirare solo una back scarica compeltamente il kite, ma secondo te come si fa quando hai già sganciato lil QR la barra è a 2m da te (con o shit ring allegato); bisogna raggiungere la barra nuotando verso il kite, afferrare l' o shit ring, sganciare il leash e agganciarlo a O Shit ring? io una volta ho provato, quando ho afferrato la back essendo ancora agganciato CL al trapezio il kite tirava un casino, era proprio la situazione in cui provi a rilanciare tirando la back, ma non volevo rilanciare perchè le linee mi sembravano attorciliate, non me la sono sentita di sgangiare il leash per passarlo al O shit ring, tempo 10 sec per capire il da farsi e il kite (7m) mi ha spaccato il leash!!!
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
07/04/13 0.17 come risposta a gianni marian.
Afferri la maniglia e poi molli tutto. Se non molli e provi a tirare la back il kite tende ovviamente a ripartire.
Esempio: vela in acqua, NON RILANCIABILE, ad esempio perchè girata dentro i cavi. NON AZIONARE IL QR, altrimenti la barra va via. Come detto in precedenza sganci il leash lo attacchi alla o'shit e POI molli tutto , mandi via tutta la barra sganciando il CL dal trapezio. E' la estrema emergenza quando lo sgancio (emergenza) normale (QR) non funziona, non si può azionare o è rotto e tu sei come dice il termine inglese nella merda.
Non l'ho mai usata, di norma agisco così: tolgo il CL dal trapezio e rifaccio una sola linea (una back ) in modo che la vela si metta in bandiera. Lo faccio senza toccare con le mani le linee, ma girando la barra su se stessa in moda da avvolgere la linea intorno. COn vela in bandiera rifaccio la barra come capita In parte longitudinalmente ed in parte trasversalmente ed arrivo all'ala sgonfiandola. Questo se ci sta lo spazio ed il modo. Non USARE LE MANI PER AVVOLGERE LE LINEE, USA INVECE LA BARRA CHE HAI IN MANO se ti resta un dito dentro sei nei casini. Se non vedo la possibilità di fare ciò mollo tutto e basta (es onde grosse troppo vicino a terra), non puoi rifare una barra o restare vincolato al kite (anche se con una back) in quella situazione . Le onde si frangono contro/dentro la vela e tu vieni tirato dalla vela e finisce male per te e la vela, che può invece spesso salvarsi se svincolata dal rider. Pensa alla pelle per prima cosa. Svelto a decidere, mi raccomando. Va da sè che se hai aperto il QR devi poi mollare pure il leash quindi prima di entrare a surfare le onde fai il check della tua attrezzatura aziona il QR controlla di avere lo sgancio del leash a portata di mano insomma preparati mentalmente all'emergenza.
Spesso quello che ti frega è un mostro in arrivo frontale e magari hai un buco di vento e non riusciresti a passare. Non lo affrontare, svelto a fuggire prima che il mostro ti mangi. Con il TT è più facile, con il surfino devi essere svelto a girarti onde evitare guai peggiori.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
08/04/13 10.03 come risposta a Marco Amidani.
ciao Dart,
grazie per le dritte.
Cortesemente puoi spiegarmi più dettagliatamente come riavvolgere solo una back sul boma
"tolgo il CL dal trapezio e rifaccio una sola linea (una back )"

purpo
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
08/04/13 12.46 come risposta a Stefano Scrignoli.
erpiotta71:
Se si deve imparare a rilanciare allora è bene farlo con onde basse o meglio piatte.


AHHHHH!!!!! come "se si deve imparare a rilanciare".... Certo che si deve, ogni istruttore dovrebbe spendere il corso base solo nell' insegnare a gestire il kite, alle norme di sicurezza e a rilanciare il kite. Stiamo parlando dell'ABC del kite.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso.
Risposta (Unmark)
08/04/13 12.49 come risposta a enrico farina.
Ciao. Finchè hai la barra attaccata alla pancia sei a rischio, se invece la tieni in mano puoi sempre mollarla (e poi mollare pure il leash se serve.). Devi separarti fisicamente dalla barra tenendola però in mano. Parti da una sola back, le altre linee non le fai su. Man mano che tiri la back il kite inzia a girarsi in bandiera. Fai prima ad avvolgerla tipo gomitolo intorno alla barra, anche con una mano sola. Una volta che hai il kite in bandiera allora puoi avvolgere le altre linee ed alla fine le avvolgi tutte pare intorno, tanto una delle linee (la back in oggetto) è almeno 4-5 metri più corta. Devi essere veloce, usa la barra per avvolgere le linee senza usare le mani possibilmente. Arrivato alla vela blocchi le linee con il laccetto o un mezzo nodo e, a seconda delle necessità, la sgonfi totalmente (vicinanza a riva e/o vento off) oppure parzialmente (meglio per il self rescue).
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso
Risposta (Unmark)
08/04/13 14.16 come risposta a Marco Amidani.
Scusuate ma non c'è un video dove fanno questa operazione fino al recupero?
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso
Risposta (Unmark)
08/04/13 14.57 come risposta a Antonio Capone.
antolake:
Scusuate ma non c'è un video dove fanno questa operazione fino al recupero?


Vedo che tanti non hanno idea di come si esce da una situazione di potenziale pericolo.... complimenti agli istruttori!!!
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso
Risposta (Unmark)
08/04/13 15.01 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
Butta un occhio quì
http://www.youtube.com/watch?v=RGyQ4pQ5OwM
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso
Risposta (Unmark)
08/04/13 21.17 come risposta a Pier Francesco Vasselli.
pfvas:
Butta un occhio quì
http://www.youtube.com/watch?v=RGyQ4pQ5OwM


Personalmente, in 8 anni di kite non mi è mai capitato di recuperare il kite da una back, senza vento è successo e me la sono cavata con la 5a.
Avevo capito la manavra, e vedendola in video trovo che sia molto pericolosa con venti forti. In qualche modo si rischia di rimanere nella/e linea/e , con 30 nodi la situazione è totalmente diversa dal video.
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso
Risposta (Unmark)
09/04/13 13.25 come risposta a Antonio Capone.
io l'avevo già scritto da un'altra parte, secondo me quella è una manovra da fare solo quando finisce il vento

se invece c'è vento bisogna sempre rilanciare il kite, l'unica possibilità è che non sia possibile perchè magari si impiglia una tip nella brigliatura (a me è successo), ma in quel caso di solito il kite tira poco

ma occhio che si può anche liberare da solo e ripartire improvvisamente ...
RE: Incidente in mare, quando i cavi si intrecciano addosso
Risposta (Unmark)
09/04/13 14.44 come risposta a Antonio Capone.
antolake:
pfvas:
Butta un occhio quì
http://www.youtube.com/watch?v=RGyQ4pQ5OwM


Personalmente, in 8 anni di kite non mi è mai capitato di recuperare il kite da una back, senza vento è successo e me la sono cavata con la 5a.
Avevo capito la manavra, e vedendola in video trovo che sia molto pericolosa con venti forti. In qualche modo si rischia di rimanere nella/e linea/e , con 30 nodi la situazione è totalmente diversa dal video.

Infatti anche tutti questi video sono istruttivi ma fino ad un certo punto vedere con che perizia fanno la barra o ripiegano il kite mi fa un pò ridere li vorrei vedere se invece di fare ste cose quì dove si tocca con 5 nodi di vento e acqua piatta dovessero fare le stesse cose con 30 nodi, e onde che ti passano sulla testa...
Mi ripeto la cosa più semplice è saper rilanciare se poi in casi estremi il kite proprio decide di non ripartire allora mettetevi l'anima in pace e l'unico sistema è rifare le line sulla barra dando prima un differenziale, arrivare al kite piazzarsi sopra e cercare di navigare fino a riva sapendo già che sarà un mezzo incubo.